Che siano, ora e sempre, maledetti

Questo dovremmo chiedere a tutti quelli che sbarcano: conosci il Padre Nostro, l’ Ave Maria, il Salve Regina? Sai dirmi almeno cinque parabole dai Vangeli? Sai chi li ha scritti? E i Dieci Comandamenti? Sai chi li ha dati a Israele e alla stirpe di Davide? Sai cos’è il Cantico dei Cantici? Sai chi lo ha scritto? Solo a quelli che rispondono dovremmo permettere di restare, e gli altri rispedirli al nulla da cui provengono. Maledetto chi non chiede tutto questo. Maledetto chi, così facendo, come a Dacca e in Nigeria, in Europa ci sta tutti uccidendo.

“Negli ultimi quindici anni nel nord della Nigeria e nella cosiddetta Middle Belt sono stati uccisi un numero compreso tra i 9mila e gli 11.500 cristiani. E si tratta di una stima prudente. A partire dall’anno Duemila almeno 1,3 milioni di cristiani sono diventati sfollati interni od obbligati a trasferirsi altrove; 13mila chiese sono state distrutte o costrette a chiudere i battenti; migliaia di attività economiche, proprietà e case di cristiani sono state distrutte.” continua qui 

Réquiem aetérnam dona eis, Dómine,
et lux perpétua lúceat eis.
Requiéscant in pace.

Croce Amen.