Cirinnò, no, e poi no!

Contabilità proletaria

witches_in_the_air-large

Dal corpo è mio e me lo gestisco io a per palanche sforno bimbi, questa roba deve essere mentalmente devastante per la “incubatrice” (dato che madre non penso voglia farsi definire e io non potrei definirla tale) ed è l’estremo esempio di sfruttamento del proletariato che hanno partorito i secoli XIX-XX in ritardo ed il bello è che in fila, con tanto di numerino per il turno, ci sono prima di tutto quelli che hanno rotto i coglioni per decenni (lucrandoci) sulla lotta contro la sottomissione, la schiavitù, lo sfruttamento, la violenza. Poi vengono i nuovi ricchi, da non intendere solo come ricchi economicamente, ma come quelli che, considerandosi fino a poco fa repressi, oppressi e tenuti nelle catacombe, ora ritengono che sia arrivato il momento di farla pagare agli altri assumendo, finalmente, pure loro il ruolo di oppressori e sfruttatori. Un bel quadretto di merda dove si confondono sempre più le fregole con i diritti, dove a situazioni legali certo da correggere (eredità, lasciti tra coppie omo etc.) si aggiunge, di corsa e di traverso, il regalino, la scappatoia per esaudire una fregola, un capriccio (sì, signori miei, è capriccio, adottateli maggiorenni codesti pupattoli, invece di fottervene pure dei loro di diritti). Conclusione? Sempre una sola: l’uomo è cattivo, bestiale, intimamente votato alla strage ed al genocidio, lasciato andare alla sua “natura” è poco più che una bestia vorace votata al sopruso.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...